“DA RADIO AUT A RADIO 100PASSI”: IL LIBRO DI DANILO SULIS SU #CONTAGIAMOCIDICULTURA

Stavolta #CONTAGIAMOCIDICULTURA ci porta in viaggio tra 40 anni di musica e lotta alla mafia, impegno civile e informazione sulle note di Radio100Passi. Ecco la nuova puntata della rubrica di Avviso Pubblico nata per conoscere, analizzare e approfondire come prevenire e contrastare le infiltrazioni mafiose e i fenomeni corruttivi, per tentare di impedire che mafiosi e corrotti possano ancora continuare a danneggiarci.

In questa nuova tappa Danilo Sulis, musicista, pioniere delle radio libere degli anni 70 e compagno di Peppino Impastato, ci accompagna tra le pagine del libro “Da Radio Aut a Radio Cento Passi – Peppino Impastato, una storia ancora in cammino” (Navarra Editore, 2021), con la prefazione di Gian Carlo Castelli e una post fazione di Red Ronnie. Sulis, che oggi è direttore editoriale di Radio 100 Passi, è stato un pioniere delle radio libere degli anni 70 e ha condiviso l’esperienza di Radio Aut con Peppino Impastato.

Il libro è un viaggio nel tempo e «la narrazione è frutto di ricordi personali, o tramandati, così come di sensazioni vissute da giovane in maniera intensa», spiega l’autore. Un libro per tutti: per chi non conosce la storia di Peppino Impastato, giornalista e attivista ucciso per il suo impegno culturale e politico contro la mafia e per chi invece vuole approfondirla attraverso storie, curiosità, foto e aneddoti inediti legati alla radio. Un racconto che si dipana tra le frequenze della prima radio libera di Danilo Dolci, le lontane strade siciliane degli anni ’70 e l’impegno civile contro quel potere criminale che ha insanguinato l’isola negli anni a venire con migliaia di morti. E tra quei fili di memoria c’è anche il ricordo dei “Cento passi dei sindaci”, le manifestazioni in ricordo di Peppino Impastato organizzate a Cinisi insieme ad Avviso Pubblico.

Ispirandosi alla tradizione del cunto e immaginando di trovarsi in uno dei tanti incontri che svolge abitualmente con centinaia di ragazzi presso la radio, nelle scuole, a Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, l’Autore ricostruisce oltre quarant’anni di impegno civile, anche grazie a una galleria fotografica che copre l’intero periodo. Nel 2007 Sulis fonda Radio 100 passi, mosso dalla volontà di far rinascere Radio Aut. Della radio fondata a Cinisi e del circolo “Musica e cultura” troviamo tracce vivide nelle pagine di questo volume: i testi del programma “Onda pazza”; le locandine originali degli eventi musicali e teatrali; le immagini degli ambienti che li vedevano riuniti.

Oggi quella storia è racchiusa in questo libro, i cui proventi serviranno a sostenere  la rete  Radio 100 Passi, attiva nella promozione di progetti educativi e culturali in difesa della legalità, dell’ambiente, dei valori costituzionali, della partecipazione attiva. Un libro prezioso, ribadisce l’autore, perché in grado di parlare davvero a tutti, attraversando le vicende di Peppino Impastato a Radio aut, la storia delle radio libere, delle evoluzioni musicali e di costume, arrivando alla nuova esperienza di Radio 100 Passi e un nuovo capitolo di impegno civile oggi sempre più necessario.

Condividi