COORDINAMENTO REGIONALE TOSCANO DI AVVISO PUBBLICO. NOMINATI I NUOVI COORDINATORI PROVINCIALI E CONFERMATA LA COORDINATRICE REGIONALE

Mercoledì 31 marzo, si è svolto il coordinamento regionale di Avviso Pubblico con i rappresentanti degli Enti locali aderenti nella Regione Toscana. Al Coordinamento erano presenti alcuni rappresentanti degli Enti soci di Avviso Pubblico che nella Regione Toscana conta 47 Comuni aderenti oltre la Regione.

Nel corso della riunione del Coordinamento sono stati nominati i nuovi coordinatori provinciali: Clara Conforti, assessore del Comune di Certaldo, per la Provincia di Firenze, Linda Vanni, Vicesindaco di Montopoli Val d’Arno, per la Provincia di Pisa e Giuseppe Gugliotti, Sindaco di Sovicille, per la Provincia di Siena. L’assessore del Comune di Quarrata Francesca Marini si è invece resa disponibile ad essere un punto di riferimento per Avviso Pubblico per la Provincia di Pistoia, dove attualmente non è ancora possibile costituire un coordinamento provinciale, e l’assessore del Comune di Prato Ilaria Santi è stata riconfermata Coordinatrice regionale di Avviso Pubblico.

“Esprimo innanzitutto la mia riconoscenza ai partecipanti all’incontro regionale di Avviso Pubblico per la rinnovata fiducia. Il Coordinamento di Avviso Pubblico della Toscana a distanza di un anno complesso e difficile rilancia le sue attività con l’obiettivo di estendere la rete di Avviso Pubblico e di offrire un concreto aiuto alle amministrazioni locali – ha dichiarato la coordinatrice regionale Ilaria Santi – Contrasto al gioco d’azzardo patologico e lotta all’usura sono le prime sfide che il coordinamento intende intraprendere attraverso un costante confronto con gli attori istituzionali locali e realizzando momenti formativi per amministratori e dipendenti della PA”.

“Sono onorata di ricoprire questo incarico e ringrazio Avviso Pubblico e i colleghi amministratori per la fiducia – ha affermato l’assessore di Certaldo Clara Conforti – Far conoscere Avviso Pubblico a più comuni della Provincia di Firenze, puntando sulla qualità del lavoro che l’associazione svolge e mette a disposizione dei soci, al fine di diffondere la cultura della legalità e raccogliere le esperienze e le proposte di altre amministrazioni che aderiscono ad Avviso Pubblico per pubblicizzarle e metterle a fattore comune è una delle priorità che ci poniamo come Coordinamento per i prossimi mesi. Oggi ancora di più c’è bisogno di lottare tutti insieme”.

“L’intenzione è quella di impostare fin da subito un lavoro in rete con la Provincia di Pisa e le Amministrazioni Locali della nostra Provincia – ha aggiunto Linda Vanni, vicesindaca del comune di Montopoli con delega alla legalità – Saranno affrontate importanti tematiche come quella dei beni confiscati, della diffusione delle buone pratiche amministrative, ed avremo anche la possibilità di fare formazione agli amministratori e ai nostri dipendenti pubblici. Sarà comunque indispensabile un lavoro di coordinamento con le associazioni che da anni lavorano sul tema della cultura della legalità”.

“Ringrazio Avviso Pubblico per avermi coinvolto più attivamente nel coordinamento delle attività associative nella provincia di Siena – ha dichiarato il Sindaco di Sovicille, Giuseppe Gugliotti – Fare rete per consolidare e diffondere la cultura della legalità e, allo stesso tempo, per approfondire e comprendere attraverso quali canali, tradizionali o nuovi, la mafia tenta di infiltrarsi nel nostro vissuto, approfittando anche delle difficoltà economiche e sociali create dalla pandemia, assume oggi una straordinaria importanza e un particolare valore. Con questo spirito e con queste finalità, l’Associazione Avviso Pubblico si mette a servizio degli Enti Locali e delle comunità dei territori del senese e cercherà, insieme a tutti gli altri soggetti ed associazioni impegnati in questo campo, di intensificare ancora di più la sua attività nella direzione della consapevolezza e delle buone pratiche che prevengano e contrastino il fenomeno mafioso”.

“In Avviso pubblico è possibile trovare amministratori che, nonostante le difficoltà, non si arrendono all’evidenza dei fatti, hanno l’entusiasmo di chi vuole fare, di chi vuole condividere quello che di buono e di bello sa fare la politica sui temi della legalità. Un entusiasmo contagioso, che si traduce in un fattivo sostegno agli amministratori ed agli uffici comunali, in quanto fornisce competenze specialistiche e esperienze, assolutamente necessarie”, ha concluso l’assessore del Comune di Quarrata Francesca Marini nuovo punto di riferimento per la provincia di Pistoia.

La riunione del coordinamento è stata l’occasione per ragionare insieme su quali politiche di prevenzione mettere in campo nei prossimi mesi per contrastare le infiltrazioni mafiose e i fenomeni corruttivi e su quali attività e progetti realizzare.

Condividi