MAFIE: IL 22 MAGGIO, A LIMENA (PD), DUE APPUNTAMENTI COL PROGETTO “IMPEGNATI” DI TEATRO BRESCI

In occasione dei trent’anni dalla strage di Capaci del 23 maggio 1992, prende il via il secondo evento dal vivo del Progetto Impegnati, ideato dalla compagnia teatrale Teatro Bresci, con una serata di confronto insieme ad ospiti imperdibili.

L’appuntamento è per domenica 22 maggio dalle 20.45 presso il Teatro Falcone e Borsellino di Limena, in provincia di Padova, col patrocinio di Avviso Pubblico.

ore 20.45 – presentazione del libro

  • “Non chiamateli eroi. Falcone, Borsellino e altre storie di lotta alle mafie” (Mondadori, 2021) di Antonio Nicaso e Nicola Gratteri.

Dialogheranno con gli autori in collegamento

  • Anna Tringali e Giacomo Rossetto, fondatori di Teatro Bresci e direttori artistici di “Impegnati”;
  • Monica Andolfatto, giornalista.

ore 21.50 – storie di vittime innocenti di mafia

  • La storie di Giammatteo Sole e Claudio Domino, vittime innocenti di mafia uccisi nel 1995 e nel 1986.

Saranno presenti:

  • Massimo Sole, il fratello di Giammatteo;
  • Graziella Accetta, la mamma del piccolo Claudio.

“Impegnati” è un progetto ideato da Teatro Bresci e reso possibile da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo grazie al bando Cultura Onlife. «È un modo per contribuire alla promozione della cultura della legalità, del rispetto, del bene comune – scrivono gli ideatori -; un’occasione per costruire percorsi efficaci di cultura partecipata e di impegno civile, accessibili a tutti.

scarica la locandina

Condividi