Crimine organizzato transnazionale e Covid-19: il 6 febbraio, online, Avviso Pubblico partecipa all’incontro

Le drammatiche conseguenze sanitarie e socio-economiche della pandemia hanno provocato una crisi che costituisce un’opportunità per le organizzazioni criminali transnazionali per promuovere nuove forme di traffici, reclutamento e di riciclaggio di denaro favoriti dall’indebolimento del tessuto sociale ed economico in tutti i Paesi europei.

In questo contesto:
• quali azioni di contrasto si possono mettere in campo in tutti i livelli (territori – Comuni e Regioni- Stato italiano e Unione Europea)?
• Perché, diversamente da territori e Stato italiano, l’Unione Europea non realizza azioni di contrasto efficaci contro una criminalità organizzata sempre più “europea” e internazionale?
• Quali nuove prospettive si potrebbero aprire in Europa con la Conferenza sul futuro dell’Europa?
In questo primo appuntamento, promosso da Movimento Federalista Europeo Valpolicella, si parlerà delle implicazioni che la pandemia di Covid-19 ha sulle attività della criminalità organizzata transnazionale e delle possibili risposte più appropriate in una visione multilivello, dal locale fino all’Europa.
All’evento, che si svolgerà sabato 6 febbraio a partire dalle ore 18,00, interverranno:
Davide Negri, Movimento federalista europeo, Sezione di Pavia
Roberto Fasoli, Commissione Consultiva di Avviso Pubblico.

Modera l’incontro: Daniele Armellino, Movimento federalista europeo, Sezione di Vibo Valentia

L’incontro sarà visibile sulla pagina Facebook del MFE Valpolicella
Condividi