ASSEMBLEA NAZIONALE DI AVVISO PUBBLICO: IL 12 MAGGIO A MILANO E IN MODALITÀ ONLINE. OSPITI: IL SINDACO E IL PREFETTO DI MILANO, NANDO DALLA CHIESA E ALESSANDRA DOLCI

Giovedì 12 maggio, in prima convocazione il 30 aprile alle ore 23,00 e in seconda convocazione giovedì 12 maggio alle ore 10.00, è convocata l’Assemblea nazionale di Avviso Pubblico

L’Assemblea si svolgerà ancora una volta in modalità mista – presenza e video collegamento – presso la Sala Conferenze di Palazzo Reale, in Piazza del Duomo, a Milano.

L’incontro, convocato per riflettere sui temi di cui Avviso Pubblico si occupa quotidianamente, si aprirà a partire dalle ore 10,00 con gli interventi del Prefetto di Milano, Renato Saccone; della Dottoressa Alessandra Dolci, Procuratore aggiunto della Repubblica di Milano; del Dottor Nando dalla Chiesa, docente e Direttore dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università di Milano (CROSS).

Modera l’incontro il Coordinatore nazionale Pierpaolo Romani.

SCARICA LA LOCANDINA

In apertura porterà anche un saluto istituzionale il Sindaco della Città, Giuseppe Sala.

A seguire si svolgerà l’Assemblea nazionale di Avviso Pubblico con il seguente ordine del giorno:

  1. Approvazione verbale assemblea nazionale precedente;
  2. Esame e approvazione del Bilancio consuntivo 2021;
  3. Illustrazione delle attività e progetti svolti e in programma;
  4. Illustrazione e presa d’atto della bozza di nuovo Statuto di Avviso Pubblico;
  5. Varie ed eventuali.Per qualsiasi ulteriore informazione vi invitiamo a contattare la Segreteria di Avviso Pubblico ai seguenti recapiti: Cell. 342 6284941, mail: organizzazione@avvisopubblico.itPER GLI ENTI SOCI CHE NON POSSONO PARTECIPARE:
    Invitiamo a delegare in rappresentanza un altro ente socio, compilando il modello di delega da inviare per mail possibilmente entro le 12 dell’11 maggio 2022.Ricordiamo inoltre a tutti gli enti soci che a norma dell’articolo 9 dello Statuto, per esercitare il diritto di voto in Assemblea, è necessario essere in regola con tutti i pagamenti delle quote associative annuali fino all’anno 2022 (compreso); pena il non voto e la non candidabilità del socio moroso alle cariche interne all’Associazione.
Condividi