PER UN’ANTIMAFIA DI PROSSIMITÀ, PAOLO LATTANZIO PRESENTA “LA PANDEMIA MAFIOSA” SU #CONTAGIAMOCIDICULTURA

In questa nuova puntata di #CONTAGIAMOCIDICULTURA proviamo a capire come le mafie hanno sfruttato la pandemia a proprio vantaggio e come rafforzare il “sistema immunitario” della società contro la loro aggressione. Lo facciamo con questo nuovo episodio della rubrica di Avviso Pubblico nata per conoscere, analizzare e approfondire il sottobosco criminale, per prevenire e contrastare le infiltrazioni mafiose e i fenomeni corruttivi, per tentare di impedire che mafiosi e corrotti possano ancora continuare a danneggiarci.

Stavolta presentiamo “La pandemia mafiosa. Strategie per un’antimafia di prossimità” (Rubbettino editore, 2021), scritto da Paolo Lattanzio, deputato della Repubblica italiana, membro della Commissione parlamentare antimafia e ricercatore. Autore, insieme a Debora Serracchiani e Paolo Siani de “L’infanzia al centro della politica” (Edizioni Iod, 2021).

«Con la pandemia, anche le mafie mutano – spiega Paolo Lattanzio – L’emergenza pandemica ha portato le mafie a giocare un ruolo ancora più centrale nella vita dei cittadini e delle imprese generando una nuova mutazione operativa del concetto mafioso». Il libro ha l’obiettivo di mettere in forma divulgativa il lavoro del comitato parlamentare – di cui l’autore è il coordinatore – che all’interno della Commissione antimafia si è occupato di analizzare le infiltrazioni mafiose in epoca Covid-19.

L’autore mette in guardia su come le organizzazioni criminali hanno sfruttato l’emergenza covid per riciclare enormi quantità di denaro, frutto di traffici illeciti, spesso attraverso reti di società dislocate in paesi extreuropei. A questo si somma l’aggravarsi del fenomeno usura. Perché, ricorda ancora l’autore, «ogni usurato preso durante la pandemia è divenuto volano di interessi subito dopo».

Viene ripercorsa la storia dell’antimafia e il panorama normativo che la definisce, con un occhio di riguardo al tema della “lotta alle disuguaglianze come condizione essenziale per combattere e vincere le mafie e come nuova sfida per il movimento antimafia”. In questo senso viene esplorato il concetto di “antimafia di prossimità”, suggerendo una serie di azioni quotidiane a cui prestare attenzione e i riferimenti per l’individuazione di strategie comuni per il contrasto alla criminalità organizzata.

Condividi