LA PANDEMIA DA AZZARDO: UN LIBRO E UNA CAMPAGNA PER CAMBIARE “LE REGOLE DEL GIOCO”

Nel nostro Paese le giocate d’azzardo sono aumentate dell’800% in 20 anni, arrivando a superare i 110 miliardi di euro nel solo 2019, con una crescita che non ha eguali in Europa. Ma l’azzardo è tutt’altro che un gioco: dietro alle luci delle slot machine o degli schermi di computer e cellulari molto spesso si nasconde l’inferno delle dipendenze (1,5 milioni di giocatori italiani hanno un “profilo problematico”), la rovina economica e umana di persone e famiglie, la presenza pervasiva della criminalità organizzata che, attraverso i canali dell’azzardo di Stato, ricicla denaro sporco.

Come siamo arrivati a questo punto? Perché un Paese che si sente sempre meno ricco regala miliardi di euro alla filiera del gioco d’azzardo? Come possiamo ridurre l’impatto sociale ed economico del gioco d’azzardo?

L’obiettivo di questo saggio, pensato non solo per gli addetti ai lavori, è quello di favorire una maggiore consapevolezza su un fenomeno che provoca danni ingenti in termini sociali ed economici al nostro Paese e rimediare a un evidente deficit di informazione indipendente e credibile.

Grazie anche ai contributi di solidi esperti del settore, gli autori offrono una formazione qualificata sul funzionamento del “gioco” d’azzardo lecito, sulla capacità di discernere fra offerta legale e illegale, sui processi cognitivi ed emozionali che regolano l’azzardo e lo rendono un pericolo per centinaia di migliaia di persone.

Con la pubblicazione di “La pandemia da Azzardo. Il gioco ai tempi del Covid: rischi, pericoli e proposte di riforma”, Avviso Pubblico Altreconomia vogliono aprire un dialogo su un tema delicato e spinoso come quello del gioco d’azzardo, che provi da un lato a stimolare il dibattito pubblico sulla tanto citata e mai approvata legge nazionale di riordino del settore e dall’altro a sensibilizzare e a far emergere la reale portata del dramma sociale rappresentato dal gioco d’azzardo.

SOSTIENI IL PROGETTO ACQUISTANDO UNA O PIÙ COPIE DEL LIBRO

È possibile contribuire a questo importante progetto donando sulla piattaforma Produzioni dal basso per ricevere una o più copie del libro.

Condividi