Imparare la Buona Politica: dal 26 al 28 settembre, a Bertinoro, la seconda edizione della scuola promossa da Avviso Pubblico e Fondazione Scintille di Futuro. Aperte le iscrizioni

Si svolgerà dal 26 al 28 settembre la seconda edizione di “Amministratori consapevoli”, la scuola di formazione politica per amministratori e amministratrici locali e aspiranti tali, ideata e promossa dalla Fondazione Scintille di Futuro ETS, creata dall’ex Presidente del Senato Pietro Grasso, e da Avviso Pubblico, sulla base di un protocollo d’intesa firmato nel 2023.

Anche quest’anno l’appuntamento è presso il Ceub di Bertinoro, il Centro residenziale dell’Università degli Studi di Bologna.  Tra i formatori ci saranno rappresentanti della politica nazionale e locale, docenti universitari, magistrati, giornalisti, impegnati in una battaglia culturale comune contro mafie e corruzione.

Le iscrizioni sono aperte. Per partecipare clicca qui.

Sono previsti sconti sull’iscrizione per gli amministratori, le amministratrici e il personale degli Enti soci di Avviso Pubblico.

Sono stati compiuti enormi passi in avanti sia rispetto al rifiuto delle pratiche criminali che alla consapevolezza dei danni che recano alle comunità e ai territori. C’è però ancora molta strada da fare per chiudere quei varchi entro i quali le mafie provano ogni giorno ad infiltrarsi: economia, appalti, servizi pubblici e amministrazioni locali. Ma soprattutto è necessario sviluppare ulteriormente quel senso del bene comune, utile a rafforzare anticorpi sociali e istituzionali. Accade ancora troppo spesso, infatti, che l’intervento dello Stato si manifesti a valle delle condotte collusive, tradotte negli atti sanzionatori della Magistratura o affidandone la rilevazione e il commissariamento alle Prefetture.

Quali sono quindi gli alert a cui prestare attenzione? Quali buone pratiche possono aiutare nella prevenzione? Come difendersi di fronte a società schermo e prestanome? Come tutelare i progetti finanziati dal PNRR dalle mire criminali? Come rendere la trasparenza un mezzo di informazione e controllo diffuso? Quanto valgono i codici di autoregolamentazione nella predisposizione delle liste per le elezioni?

A tutte queste domande proveranno a rispondere con esempi concreti i docenti della scuola “Amministratori consapevoli”, che nasce con l’intento di formare chi è già impegnato attivamente in politica come amministratore e amministratrice locale e chi vi aspira. Ma la scuola è anche una valida opportunità anche per i dipendenti della Pubblica Amministrazione, per i quadri delle associazioni socio-politiche, per chi si impegna a promuovere la cultura della legalità costituzionale, dell’anticorruzione, della trasparenza e per gli studenti universitari, per i quali sono previste agevolazioni, estese anche agli amministratori degli enti soci di Avviso Pubblico, agli abbonati alla collana “Scintille” e naturalmente a coloro che avevano già partecipato all’edizione precedente.

Pietro Grasso e Roberto Montà chiuderanno i lavori della tre giorni di approfondimenti, testimonianze e confronti. Questa seconda edizione segna un ulteriore passo verso la formazione di figure politiche e amministrative consapevoli e responsabili. Ma è anche un’opportunità per quanti ogni giorno si impegnano nella gestione della cosa pubblica.

Invitiamo amministratori, aspiranti tali, funzionari pubblici, quadri delle formazioni politiche, studenti e studentesse universitari a iscriversi numerosi alla seconda edizione della Scuola di formazione politica. Vi aspettiamo a Bertinoro.

Per informazioni sulla scuola e le modalità di iscrizione, clicca qui.

Condividi