Condannato l’imprenditore che minacciò la giornalista Federica Angeli. Il comunicato di Avviso Pubblico

E’ stato condannato a 4 mesi di reclusione Paolo Riccardo Papagni, imprenditore accusato di tentata violenza privata ai danni della giornalista de La Repubblica Federica Angeli, per le affermazioni fatte nel 2013 nel tentativo di bloccare un’intervista.

Avviso Pubblico sottoscrive la soddisfazione espressa dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI), che ha evidenziato l’importanza di questa sentenza, un monito verso chiunque intenda tappare bocca alla libera informazione, negando ai cittadini il diritto di essere informati.

La nostra Associazione rinnova la stima e il ringraziamento nei confronti di Federica Angeli, esempio di coraggio e passione civile, che con il suo lavoro ha acceso i riflettori sulla realtà di Ostia e del litorale romano, dove da anni imperversavano clan locali che agivano utilizzando il metodo mafioso.

Va altresì ricordato che non dobbiamo mai abbassare la guardia. Le minacce verbali ricevute dalla stessa Angeli lo scorso 4 ottobre, durante lo sgombero ad Ostia di una casa popolare occupata dai familiari del boss Carmine Spada, ci raccontano che la presa mafiosa sul territorio è ancora alta e che va mantenuta e rafforzata la tutela nei confronti di Federica Angeli e dei suoi colleghi impegnati a svolgere con correttezza e passione il proprio mestiere.

Condividi