GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO: LE INIZIATIVE DEL COMUNE DI SAN GIULIANO TERME (PI) IN OCCASIONE DEL 21 MARZO

Si celebra anche a San Giuliano Terme (PI) la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie 2021. Organizzata dalle associazioni Avviso Pubblico e Libera, la manifestazione è giunta alla ventiseiesima edizione e dal 2017 è riconosciuta ufficialmente da una legge dello Stato. Sebbene la ricorrenza nazionale sia storicamente il 21 marzo, l’appuntamento sul territorio di San Giuliano Terme è per sabato 20 marzo, alle 11,00, in piazza Vittime delle mafie nella frazione di Campo.
Il programma prevede la deposizione di una corona di fiori davanti al monumento celebrativo, il minuto di silenzio, poi spazio agli interventi: l’amministrazione comunale sarà rappresentata dalla vicesindaca con delega alla legalità Lucia Scatena e dal sindaco Sergio Di Maio. Per Avviso Pubblico interverrà Matteo Cecchelli, consigliere comunale di San Giuliano Terme e componente del direttivo nazionale; per Libera parteciperà Giulio Benigni, volontario del presidio Libera “Giancarlo Siani” di Pisa. È atteso un contributo anche da parte del giudice Luca Salutini, ambasciatore della legalità del Tribunale di Pisa e cittadino sangiulianese. Si chiuderà con la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie.
Parteciperanno anche il circolo Arci Casa del Popolo di Campo e la parrocchia di San Giusto e San Bartolomeo.

Per quanto riguarda il monumento in piazza Vittime delle mafie, è un’opera di Ivan Maurizio Pancani inaugurata nel 2011 e voluta da Salvatore Pancari, figure storiche del circolo Arci Casa del Popolo di Campo, dal quale peraltro è nata la proposta di intitolare quella piazza della frazione di Campo alle vittime delle mafie, poco prima di realizzare il monumento.

Per via delle restrizioni necessarie al contenimento della pandemia da Covid-19, la partecipazione sarà limitata agli invitati. L’evento sarà comunque trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di San Giuliano Terme.
Matteo Cecchelli, direttivo nazionale di Avviso Pubblico: “Celebrare questa importante giornata sul nostro territorio è un segnale forte che diamo come comunità. Ringrazio l’amministrazione comunale, Avviso Pubblico che rappresento e Libera per la condivisione di questo percorso che non deve esaurirsi certo oggi, ma proseguire tutto l’anno per portare avanti i valori dell’antimafia anzitutto da parte di chi ha responsabilità pubbliche. Una menzione particolare al circolo Arci Casa del Popolo di Campo, che ha voluto il monumento nella piazza della frazione dedicata proprio alle vittime delle mafie”.

Giulio Benigni, volontario del presidio Libera “Giancarlo Siani” di Pisa: “Il 21 marzo è un momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subìto una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire.

In questa edizione Libera ha voluto inoltre manifestare la propria vicinanza al mondo della cultura, particolarmente colpito da questa pandemia. Perché la cultura è capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione. La cultura quale ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie e alla corruzione, scintilla di memoria e impegno sociale”.
Lucia Scatena, vicesindaca con delega alla legalità: “La legalità e la lotta alla mafia sono temi che sentiamo molto vicini. Della seconda, purtroppo, non si parla mai abbastanza. Giornate come queste servono a ricordarci la centralità della cultura antimafia che deve guidare ogni pubblica amministrazione, non importa di che livello. Perciò grazie a Libera e Avviso Pubblico per il costante contributo sul tema, che condividiamo e che non ci lascia assolutamente indifferenti”.
Sergio Di Maio, sindaco: “Fin da quando ero studente ho considerato la cultura antimafia come la stella polare di ogni mia azione. Da quando sono sindaco, ho aumentato il mio impegno in tal senso e questa cultura la coltivo ogni giorno. Colgo l’occasione per ringraziare Libera, Avviso Pubblico, ma anche tutti quegli amministratori che ogni giorno si battono per la legalità”.
Condividi