Cena della legalità per la cooperativa di Libera “Rita Atria” (TP)

pisa_cena_libera_legalita_2014_1Giovedì 27 novembre al Ristorante “Il Duomo” di Pisa si è svolta la decima cena della legalità organizzata dall’Agenzia ABC srl – UnipolSai di Pisa in collaborazione con Libera e il Comune di San Giuliano Terme e con il patrocinio della Provincia e del Comune di Pisa e di Avviso Pubblico.

“Grazie ai 120 clienti Unipol presenti – hanno chiosato i titolari dell’Agenzia ABC srl, Lucia Busatti e Paolo Gualtieri – sono stati raccolti fondi per un totale di 1900 euro. Ciò dimostra quanto la comunità di UnipolSai si senta vicina a chi combatte quotidianamente la criminalità organizzata per un mondo migliore”.

I fondi raccolti in questo decimo evento saranno inviati alla cooperativa LiberaTerra di Castelvetrano (TP) recentemente costituitasi e intitolata a “Rita Atria”, la giovane testimone di giustizia suicidatasi dopo l’assassinio di Paolo Borsellino.

Ospiti della serata sono stati il dott. Luca Salutini – Presidente della Sezione Penale del Tribunale di Pisa, e il Magistrato Aldo De Negri – Consigliere della corte di assise di appello di Caltanissetta. Nei loro interventi, il dott. Salutini ha ricordato come neanche Pisa sia una terra immune alle mafie (nel 2013 è stata infatti sequestrata l’edicola di Borgo Stretto, ora “liberata” e gestita dal presidio Libera di Pisa) e il dott. De Negri ha raccontato come è organizzata la mafia siciliana (cosa nostra e stidda) e ha parlato del quarto processo per la strage di via D’Amelio e di quello per la strage di Capaci di cui si occupa proprio la corte di appello di Caltanissetta.

Alla cena hanno portato il proprio saluto anche il Sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio, l’Assessora alla Legalità del Comune di Pisa, Marilù Chiofalo, la referente per Libera, Rita Landi e Fabiano Martinelli in rappresentanza di Avviso Pubblico.

Condividi