Come aderire

1. Domanda di adesione

Per aderire ad Avviso Pubblico gli Enti interessati devono farne domanda all’Ufficio di Presidenza dell’Associazione.

La domanda si intende accolta qualora, entro 90 (novanta) giorni dal ricevimento non sia respinta con deliberazione motivata dall’ufficio di Presidenza.


Allegati/indicazioni importanti nella domanda

La domanda di adesione, sottoscritta dal legale rappresentante dell’Ente ed autenticata nelle forme di legge, deve indicare:

  1. l’atto deliberativo assunto secondo le norme dell’ordinamento interno dell’ente con il quale l’ente autorizza il legale rappresentante ad aderire all’associazione e con il quale assume i conseguenti impegni finanziari;
  2. la persona designata a rappresentare l’Ente nell’Assemblea dei soci.

Indicazioni importanti da riportare nella domanda di adesione

  • Gli enti che intendano aderire alla associazione ne fanno domanda all’ufficio di Presidenza che si pronuncia entro 90 (novanta) giorni dal ricevimento.
  • L’ufficio di Presidenza può richiedere all’ente che intende associarsi ulteriori documenti volti ad accertare la reale comunanza di interessi, nonché l’impegno dell’ente al perseguimento delle finalità della associazione.
  • L’accoglimento dell’adesione avviene mediante trasmissione della deliberazione motivata dell’ufficio di Presidenza con raccomandata A/R entro 90 (novanta) giorni dal ricevimento della domanda.
  • In caso di rigetto della domanda, l’ente potrà ricorrere, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento del diniego, al Collegio dei Probiviri, il quale deciderà entro 60 (sessanta) giorni in forma scritta e motivata.
  • Nel caso in cui l’ente associato per qualsiasi motivo, deliberi la sostituzione del proprio rappresentante in seno all’associazione, ne deve dare immediata comunicazione all’Ufficio di Presidenza.

2. Fac-simile di delibera

Il Consiglio comunale/della Provincia/della Città Metropolitana/dell’Unione dei Comuni/della Regione o la Giunta devono approvare una apposita delibera di adesione ad Avviso Pubblico.


3. Versamento quota annuale

Va inoltre effettuato il versamento della quota di iscrizione annuale non inferiore ad un minimo fissato ogni anno, per ogni categoria di enti, dall’ufficio di Presidenza.

La quota associativa è annuale e fa riferimento all’anno solare.

Esclusivamente per il primo anno, l’ente che ha richiesto l’iscrizione ad Avviso Pubblico dovrà pagare una quota calcolata dalla data di acquisizione dello status di socio, coincidente con la data di accettazione ufficiale da parte dell’Ufficio di Presidenza.

Esempio. un comune di 60.000 abitanti, la cui quota annuale è pari ad € 1.200,00 che delibera l’adesione nel mese di marzo e viene formalmente accettato dall’Ufficio di Presidenza a maggio, pagherà €800,00 (1.200,00/12 mesi = 100,00 euro mensili X 8 mesi = 800,00 euro).

Dal secondo anno in poi la quota che ciascun ente dovrà versare è quella indicata nella tabella sottostante.

Ad avvenuto pagamento, gli Enti sono pregati di inviare alla segreteria dell’Associazione copia del mandato di pagamento e dell’atto dispositivo dello stesso. Ciò al fine di agevolare la verifica di pagamento della quota associativa da parte di ogni ente socio e quindi per ottimizzare anche i rapporti amministrativo-economici fra l’Associazione ed i suoi soci.

Coordinate per il versamento dell’importo della quota di adesione annuale ad Avviso Pubblico

C/C intestato a: “AVVISO PUBBLICO. ENTI LOCALI E REGIONI PER LA FORMAZIONE CIVILE CONTRO LE MAFIE

Presso:  BANCA ETICA, FILIALE DI FIRENZE

Codice IBAN: IT 73 H 05018 02800 000000131720


Importi quote(*) di adesione annuale ad Avviso Pubblico

Tipologia di Ente Importo
Circoscrizioni comunali e Comuni fino a 1.000 abitanti € 100,00
Circoscrizioni comunali e Comuni tra 1.001 e 3.000 abitanti € 150,00
Circoscrizioni comunali e Comuni tra 3.001 e 5.000 abitanti € 250,00
Comuni tra 5.001 e 10.000 abitanti e Comunità Montane € 500,00
Comuni tra 10.001 e 20.000 abitanti € 700,00
Comuni tra 20.001 e 50.000 abitanti € 1000,00
Comuni tra 50.001 e 200.000 abitanti e consorzi di comuni € 1200,00
Unione di comuni (**)
Comuni con più di 200.000 abitanti € 2000,00
Province € 2000,00
Regioni e sedi regionali di associazioni di Enti Territoriali
(ANCI, UPI, Conferenza Presidenti Regioni, CINSEDO, LEGA AUTONOMIE LOCALI, ecc.)
€ 2500,00
Sedi Nazionali di associazioni di enti € 3600,00

(*) la quota di adesione dell’anno in corso è calcolata in base alla popolazione dell’anno precedente indicata sul sito dell’ISTAT (http://demo.istat.it/)

(**) Unioni di comuni: la quota da versare è pari alla somma delle quote dei singoli comuni aderenti, calcolata sul numero degli abitanti residenti. Per i comuni fino a 5.000 abitanti facenti parte dell’Unione la quota è scontata del 50%. Per esempio: una Unione composta da cinque comuni di cui uno fino a 1.000 abitanti (euro 100,00/2 = euro 50,00), uno tra 1.001 e 3.000 abitanti (euro 150,00/2= euro 75,00), uno tra 3.001 e 5.000 abitanti (euro 250,00/2 = euro 125,00) e due con una popolazione compresa tra i 5.001 e i 10.000 abitanti (euro 500,00 X 2 = euro 1.000,00) verserà la seguente quota annuale: 1.250,00 euro.