“Pensa 2040: Cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alle mafie”: il 26 marzo, online, il primo incontro del Progetto

Avviso Pubblico, l’Associazione CO2 Crisis Opportunity Onlus, Biennale Democrazia, la Fondazione Giancarlo Siani Onlus e Italia che Cambia in collaborazione con il Comune di Firenze, il patrocinio di ANCI e con il sostegno di Intesa Sanpaolo, stanno organizzando per il 26 Marzo 2021, in diretta streaming sul corriere.it, un evento nazionale dal titolo ‘Pensa 2040: cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata’.

Obiettivo dell’iniziativa – alla quale parteciperanno anche il Procuratore nazionale antimafiaFederico Cafiero De Raho e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese – è quello di avviare un percorso partecipato di conoscenza e di confronto, finalizzato alla costruzione di una rete di collaborazione tra associazioni culturali e amministratori locali che abbia come orizzonte la definizione di un piano nazionale culturale di contrasto al crimine organizzato.

Siamo convinti, infatti, che la conoscenza sia il primo strumento per cambiare e sviluppare una coscienza civile ed è questo il punto di partenza dal quale siamo partiti per immaginare di creare una rete di scambio di buone pratiche tra il mondo del terzo settore e quello delle Istituzioni.

In questo primo incontro vorremmo raccogliere idee e presentare delle buone pratiche messe in atto da alcune associazioni antimafia e da diversi Comuni, che hanno utilizzato la cultura per promuovere e diffondere la legalità e l’impegno civile.

SCARICA IL PROGRAMMA

Per conoscere le principali associazioni che sul territorio nazionale hanno sperimentato buone pratiche di promozione della cittadinanza responsabile e del contrasto alle mafie, utilizzando le arti performative e la cultura, abbiamo lanciato una call che potete trovare sul sito del progetto – www.pensa2040.org –  aiutandoci così ad individuare le realtà del terzo settore che si occupano di queste tematiche.

L’iniziativa, fortemente voluta e sostenuta dalla Città di Firenze, rappresenta soltanto l’inizio di un percorso che avrà una tappa nazionale successiva, a Torino, nel mese di Ottobre 2021, in occasione dell’evento intitolato ‘Biennale Democrazia’.

A causa della pandemia purtroppo non sarà possibile riunirsi dal vivo. Saranno quindi presenti a Firenze esclusivamente i relatori, mentre gli Amministratori si collegheranno in remoto dalle loro postazioni.

Sarà nostra cura fornirvi tutti i dettagli riguardanti le modalità di collegamento nelle prossime comunicazioni.

Condividi