INTRODUZIONE

 

La delibera del Presidente del Senato datata 31 ottobre 2019 ha istituito una  Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Si tratta di un organismo monocamerale composto da 20 senatori, «nominati  dal Presidente del Senato in proporzione al numero dei componenti dei gruppi parlamentari, garantendo, per quanto possibile, un’equilibrata rappresentanza tra i generi» (art. 2, co. 1). In aderenza al dettato costituzionale (art. 82), «la Commissione procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria» (art. 5, co. 1).

Tra le numerose attribuzioni, ad essa compete di accertare «l’entità dello sfruttamento  del lavoro con particolare riguardo agli strumenti di prevenzione e repressione» (art. 3, co. 1, lett. a), come pure «l’incidenza del fenomeno della presenza di imprese controllate direttamente o indirettamente dalla criminalità organizzata, nonché il rispetto della normativa in caso di appalti e subappalti con specifico riguardo ai consorzi, al  fenomeno delle cooperative di comodo, alle reti di impresa e ai siti produttivi complessi, con particolare evidenza ai settori sensibili come edilizia e logistica» (art. 3, co. 1, lett. c). Si darà di seguito conto delle risultanze attinenti a tale filone dell’attività di indagine.

La Commissione si è costituita il 12 maggio 2021, eleggendo Presidente il senatore Gian Claudio Bressa. Nel corso della seduta del 27 maggio 2021 è stato presentato uno schema di Regolamento interno: il testo, con alcune modifiche, è stato approvato all’unanimità nel corso della seduta dell’8 giugno 2021.

 

RELAZIONI

Relazione intermedia sull'attività della Commissione

Nel corso della seduta del 10 febbraio 2022  sono stati illustrati alcuni documenti relativi alla relazione intermedia sull’attività della Commissione che, dopo un confronto da svolgere con gli altri senatori della Commissione durante il mese di febbraio, potrebbe essere presentata ufficialmente alla fine del mese di marzo.

La Relazione è stata approvata all’unanimità nel corso della seduta del 20 aprile 2022.

 

AUDIZIONI

Membri del governo
Funzionari pubblici
Magistrati
Sindacati
Associazioni
Altre audizioni

 

(Ultimo aggiornamento: 30 giugno 2022)