In questa sezione sono sinteticamente riportati tutti gli atti di indirizzo e di controllo, presentati presso Camera e Senato, cui il Governo ha dato risposta.


Il Ministro dell’Economia ha risposto alla Camera, il 13 dicembre 2017, all’interrogazione 3-03434 su una gara comunitaria indetta dalla Consip.

Il Ministro dell’Interno ha risposto il 15 novembre 2017, alla Camera, all’interrogazione 3-03362 sulla rendicontazione dei fondi destinati al finanziamento della gestione dei centri di accoglienza per migranti

Il sottosegretario agli Interni ha risposto per iscritto, il 31 ottobre 2017, all’Interrogazione Senato 4-03647 riguardante la progettazione e realizzazione del cimitero urbano del Comune di Latina

Il sottosegretario all’Economia ha risposto per iscritto, il 27 ottobre 2017, all’interrogazione Camera 4-13870 in merito ad alcuni appalti per lavori di ristrutturazione alle scuole gestiti dalla provincia di Avellino

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri ha risposto alla Camera, il 13 ottobre 2017, all’interpellanza 2-01971 su alcune gare indette dalla Consip, con particolare riguardo all’affidamento dei servizi di pulizia degli istituti scolastici e dei centri di formazione della pubblica amministrazione (progetto “Scuole belle”)

Il Viceministro dell’interno ha risposto per iscritto, il 6 ottobre 2017, all’interrogazione 4-17794sulle indagini riguardanti alcuni appalti indetti dai comuni di Aquaviva delle Fonti, Altamura e Castellana Grotte

Il Viceministro dell’interno ha risposto per iscritto, il 19 settembre 2017, all’interrogazione 4-15508 sulle misure di contrasto della criminalità organizzata nel Veneto, con particolare riferimento alla certificazione antimafia e ai protocolli di legalità

Il sottosegretario alla Giustizia ha risposto al Senato, il 27 luglio 2017, all’interpellanza 3-03620 sul sistema di aggiudicazione di alcuni appalti del comune di Roma.

Il sottosegretario agli Interni ha risposto alla Camera, il 21 luglio 2017, all’interpellanza 2-01894  sulle gare indette dal dipartimento per l’informazione e l’editoria in materia di servizi giornalistici e informativi

Il sottosegretario all’Interno ha risposto il 20 luglio 2017, presso la Commissione Affari costituzionali della Camera, all’interrogazione 5-11805 su alcune procedure di gara del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’interno

L’Assemblea di Palazzo Madama ha discusso il 20 giugno 2017 (clicca qui e qua) alcune mozioni riguardanti i vertici della Consip e le procedure di aggiudicazione degli appalti da essa gestiti

Il sottosegretario per lo sviluppo economico ha risposto il 1° giugno 2017, presso la Commissione Attività produttive della Camera, all’interrogazione 5-11474 riguardante la certificazione antimafia della società Cisma ambiente e l’inchiesta “Piramidi”

Il Ministro dell’Interno ha risposto alla Camera, il 17 maggio 2017, alle interrogazioni 3-030283-03029 e 3-03030 sulle infiltrazioni mafiose nel centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto e sulle misure per assicurare la trasparenza della gestione delle strutture che ospitano i migranti. Il sottosegretario all’Interno ha risposto per iscritto anche all’interrogazione Camera 4-15646. Sullo stesso tema vedi anche l’interrogazione Senato 3-03752

La sottosegretaria per l’Economia ha risposto presso la Commissione Bilancio della Camera, il 4 maggio 2017, all’interrogazione 5-11050 sui presupposti per l’annullamento della gara Facility Management 4, bandita dalla Consip nel 2014. Sullo stesso tema vedi anche l’interrogazione Camera 4-16462

Il sottosegretario alla Giustizia ha risposto al Senato, il 20 aprile 2017, all’interrogazione 3-03206 sull’affidamento di appalti alla società Soget da parte del comune di Eboli

Il Governo ha risposto il 6 aprile 2017, presso la Commissione Ambiente della Camera, all’interrogazione 5-11061, fornendo il quadro dettagliato di tutti gli adempimenti in attuazione del nuovo Codice.

Il Vice Ministro dell’Interno ha risposto per iscritto, il 4 aprile 2017, all’interrogazione 4-07291sui controlli antimafia eseguiti nei confronti della società De Vizia Transfer, aggiudicataria di appalti nel settore della gestione dei rifiuti.

Il sottosegretario allo Sviluppo economico ha risposto il 14 marzo 2017 in Commissione Finanze del Senato all’interrogazione 3-03351 sul rispetto della convenzione Consip per i servizi di medicina e sicurezza sul lavoro.

Il rappresentante del Governo ha risposto alla Camera, il 1° marzo 2017, all’interrogazione 3-02831  su alcune ditte affidatarie di appalti per la ricostruzione post terremoto di agosto 2016. Sullo stesso tema vedi le interrogazioni Camera 4-15742 e 5-10732

La Camera ha approvato l’8 novembre 2016 alcuni atti di indirizzo riguardanti le iniziative di vigilanza e regolazione relative al settore delle cooperative, anche con riferimento ai criteri per l’assegnazione delle gare pubbliche e all’accertamento del rispetto di standard qualitativi e quantitativi (per il testo delle risoluzioni e mozioni approvate clicca qui). Sul tema dei controlli delle società cooperative vedi la risposta scritta del sottosegretario allo Sviluppo economico del 14 novembre 2016, alla Camera, all’interrogazione 4-10270sull’attività di vigilanza esercitata dal Ministero e sulle modalità di copertura dei relativi oneri nonchè la risposta alla Camera, il 14 ottobre 2016, all’interpellanza 2-01505; vedi anche la risposta dello stesso sottosegretario allo Sviluppo economico il 12 giugno 2015, alla Camera, all’interpellanza 2-00965 sull’erogazione sull’assenza di fondi per lo svolgimento dell’attività di vigilanza e revisione delle cooperative, alcune delle quali coinvolte in gravi episodi di corruzione. Il sottosegretario all’Interno ha risposto per iscritto, il 26 ottobre 2016, all’interrogazione Senato 4-06302 con riferimento specifico ad una struttura di accoglienza a Monza.

Il sottosegretario per le infrastrutture ed i trasporti ha risposto il 27 ottobre 2016, presso la Commissione Ambiente della Camera, all’interrogazione 5-09894 su alcuni appalti dell’Anas, con particolare riferimento ai lavori della “variante di Morbegno”

Il sottosegretario agli Interni ha risposto in Commissione Affari costituzionali della Camera, il 26 ottobre 2016, all’interrogazione 5-09877 sulla regolarità della gestione di alcune strutture di accoglienza di immigrati nella provincia di Padova

Il sottosegretario di Stato per le infrastrutture ed i trasporti ha risposto il 20 ottobre 2016, presso la Commissione Ambiente della Camera, alle interrogazioni 5-09822 e 5-09823 su alcuni problemi attuativi ed interpretativi del nuovo codice degli appalti (clicca qui)

Il sottosegretario allo sviluppo economico ha risposto alla Camera, l’11 ottobre 2016, all’interrogazione 4-09480 sugli accertamenti ispettivi svolti nei confronti delle cooperative che hanno avuto affidamenti di servizi per la lotta alle tossicodipendenze da parte dell’Agenzia sulle tossicodipendenze di Roma capitale

Il sottosegretario allo sviluppo economico ha risposto alla Camera, l’11 ottobre 2016, all’interrogazione 4-08624 sugli accertamenti ispettivi nei confronti della cooperativa Cpl concordia.

La Camera ha discusso il 3 ottobre 2016 ed il 4 ottobre 2016 alcune mozioni riguardanti il sistema di accoglienza dei migranti del centro Cara di Mineo (Catania) e le irregolarità emerse nelle procedure di appalto. In precedenza, il rappresentante del Governo aveva risposto al Senato, il 15 settembre 2016, all’’interrogazione 3-02948 sulle indagini della magistratura e sulle misure adottate dal Governo per assicurare la piena correttezza amministrativa; la stessa Camera aveva discusso (sedute del 22 giugno 2015 e 23 giugno 2015) alcune mozioni che, prendendo spunto dalle irregolarità ed anomalie nella gestione del Cara di Mineo, avanzavano una richiesta di dimissioni – o di revoca dell’incarico – del sottosegretario alle politiche agricole. Sui provvedimenti assunti dall’Anav, dai prefetti e dalla magistratura sulla gestione del Cara di Mineo (ed in particolare sul commissariamento di due delle società coinvolte nella gestione del CARA) vedi anche il dibattito svoltosi al Senato l’8 luglio 2015 in seguito ad una informativa resa dal Ministro degli Interni. Sul medesimo tema vedi anche le risposte del sottosegretario agli Interni del 7, 31 luglio  e 5 agosto 2015 alle interrogazioni 4-031594-031774-083684-085874-07194 e 4-08303 nonché le risposte alle interrogazioni 4-7247 e 4-7226.

Il Ministro della salute ha risposto per iscritto il 23 settembre 2016, al Senato, all’interrogazione 4-05404 sulle misure per contrastare la corruzione nel settore sanitario, con particolare riferimento alla sanità lombarda. Lo stesso Ministro della sanità ha risposto alla Camera, il 2 marzo 2016, all’interrogazione 3-02070 sul medesimo tema.

Il sottosegretario per i beni culturali ha risposto al Senato, il 29 settembre 2016, all’interrogazione 3-02989 sull’affidamento dei lavori di restauro dell’abbazia di Nervesa della Battaglia (Treviso), oggetto di un’istruttoria da parte dell’Anac.

Il ministro dell’Interno ha risposto alla Camera, il 28 settembre 2016, all’interrogazione 3-02513 in merito alle procedure per garantire la massima legalità negli interventi di ricostruzione post terremoto del centro Italia.

Il rappresentante del Ministero dell’Interno ha risposto in Commissione Affari costituzionali della Camera, il 14 settembre 2016, all’interrogazione 5-09448 sull’interdittiva antimafia a carico della società Ausengineering e di altre aziende impegnate nell’esecuzione di appalti nell’ambito Expo.

Il vice Ministro dell’Interno aveva risposto il 18 maggio 2016, alla Camera, all’interrogazione 3–02267 sulla mancata adozione di un’interdittiva antimafia nei confronti della società Lande spa, aggiudicataria di numerosi ed importanti appalti di lavori pubblici. Successivamente lo stesso rappresentante del Governo ha risposto al Senato, in data 23 giugno 2013, alle interrogazioni 3-028273-02830 e 3-02931dando notizia dell’adozione da parte della prefettura di Napoli, il 3 giugno scorso, di un’interdittiva antimafia nei confronti della Lande, con successiva trasmissione dell’interdittiva alle stazioni appaltanti per i provvedimenti conseguenti in merito agli appalti in corso e quelli futuri.

L’Assemblea del Senato ha discusso il 22 giugno 2016 (clicca qui e qua) alcune mozioni sulla corruzione negli appalti pubblici, con particolare riferimento alla realizzazione del Mose di Venezia (per il testo delle mozioni approvate clicca qui).

La Camera ha discusso il 13 giugno 2016 ed il 21 giugno 2016 alcune mozioni sull’affidamento di servizi nel settore dei beni culturali e sullo svolgimento delle procedure di gara, soprattutto quelle dei servizi aggiuntivi nei principali musei.

Il Ministro per le infrastrutture ha risposto al Senato, in data 26 maggio 2016, ad una serie di interrogazioni sull’attuazione del nuovo codice degli appalti, con particolare riferimento ai tempi di emanazione dei decreti e delle linee guida dell’Anac, delle procedure per gli appalti sotto soglia, della composizione delle commissioni e delle concessioni autostradali.

Il sottosegretario per le infrastrutture e i trasporti ha risposto il 5 maggio 2016presso la Commissione Ambiente della Camera, all’interrogazione 5-08553 sugli episodi corruttivi emersi nel corso delle indagini giudiziarie riguardanti la gestione degli appalti da parte dell’Anas.

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri ha risposto per iscritto, l’11 marzo 2016, all’interrogazione 4-10518 in merito alla gestione degli appalti realizzati dal Comune di Roma in occasione del Giubileo.

Il sottosegretario per la salute ha risposto alla Camera, il 4 marzo 2016, all’interpellanza 2-01297 sulle misure anticorruzione nel settore sanitario, con particolare riferimento all’Ospedale israelitico di Roma.

Il rappresentante del Ministero dell’Interno ha risposto per iscritto al Senato, in data 28 e 29 gennaio 2016, ad alcune interrogazioni (4-037414-025424-02919 e 4-04947) riguardanti la gestione dei servizi ambientali nel comune di Afragola, anche con rifermento all’istruttoria svolta dall’Autorità anticorruzione.

Il rappresentante del Ministero dell’Interno ha risposto per iscritto al Senato, in data 22 gennaio 2016, all’interrogazione 4-05044 sull’interdittiva antimafia riguardante la società cooperativa Città di Roma Metronotte Srl.

Il Ministro dell’Economia ha risposto il 27 gennaio 2016, alla Camera, all’interrogazione 3-01961 sulla gara di appalto del servizio di pulizie nelle scuole indetta dalla Consip.

Il Vice ministro per l’Interno ha risposto alla Camera, il 15 gennaio 2016, all’interpellanza urgente 2-01202 in merito al contratto dei servizi ambientali del comune di Afragola (Napoli), illustrando gli accertamenti in corso da parte dell’Anac e della prefettura.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto per iscritto alla Camera, in data 22 dicembre 2015, all’interrogazione 4-06262 riguardanti i criteri adottati dal Governo per il rilascio della certificazione antimafia a società i cui amministratori abbiano rapporti di parentela con soggetti mafiosi, alla luce della giurisprudenza del Consiglio di Stato.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto per iscritto al Senato, in data 17 novembre 2015, alle interrogazione 4-04595 e 4-04716 riguardanti la revoca della licenza di polizia a due società di vigilanza da parte della prefettura di Roma, oggetto anche di interdittive antimafia sulle quali si è espresso il Consiglio di Stato.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto alla Camera, in data 10 novembre 2015, all’interrogazione 3-01818 riguardante le misure adottate nei confronti della società Genesu ed il ripristino della legalità nel servizio di raccolta dei rifiuti in Umbria.

Il Ministro dei beni e delle attività culturali ha risposto alla Camera, in data 7 ottobre 2015, all’interrogazione 3-01746 sulle procedure seguite per gli appalti relativi al Progetto Pompei, anche con riferimento ad alcune aziende coinvolte in inchieste giudiziarie.

Il sottosegretario per gli affari esteri ha risposto per iscritto, in data 29 luglio 2015, all’interrogazione atto Senato 4-03823 sulle procedure seguite per gli appalti banditi in occasione del semestre di presidenza italiana della Ue.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto per iscritto, in data 15 settembre 2015, all’interrogazione 4-08710 riguardante gli accertamenti previsti dal codice antimafia nei confronti della società E.P. spa, aggiudicataria di diversi appalti della pubblica amministrazione.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto per iscritto, in data 22 giugno 2015, all’interrogazione 4-04919 riguardante le irregolarità emerse nella gestione di alcuni centri di accoglienza per i migranti, anche con riferimento alla distribuzione del c.d. pocket money.

Il sottosegretario per l’Interno ha risposto alla Camera, in data 19 giugno 2015, all’interpellanza 2-01002 riguardante irregolarità emerse nella gestione dei centri di accoglienza per i migranti ospitati nella struttura della Caritas di Teggiano-Policastro (Salerno).

Il Ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento ha risposto alla Camera, in data 9 aprile 2015, all’interrogazione 3-01415 riguardante consulenze ed appalti assegnati, anche tramite trattativa privata, dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il Ministro per le infrastrutture ed i trasporti ha reso un’informativa alla Camera il 20 marzo 2015  sulle vicende giudiziarie che hanno interessato alcuni dirigenti del Ministero e i cantieri delle “grandi opere”, annunciando le sue dimissioni dall’incarico di governo.

Il Ministro del Lavoro ha risposto il 18 marzo 2015 all’interrogazione 3-01368, riguardante l’appalto a cooperative sociali delle attività di accoglienza degli stranieri che emigrano in Italia.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha risposto il 18 marzo 2015 all’interrogazione 3-01375 sulle iniziative adottate dal Governo per contrastare il fenomeno della corruzione nel settore degli appalti e dei lavori pubblici e realizzare la rotazione delle figure dirigenziali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Il Governo ha risposto il 13 marzo 2015 all’interrogazione 2-00867 sull’illecita gestione degli appalti da parte dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, oggetto di un provvedimento di scioglimento, con conseguente nomina di tre commissari prefettizi, e sulle misure volte a ridurre la discrezionalità delle amministrazioni pubbliche negli affidamenti diretti dei lavori pubblici ed a contrastare le infiltrazioni mafiose nelle amministrazioni pubbliche.

Il Governo ha risposto il 5 febbraio 2015 all’interrogazione a risposta scritta 4-05898 sugli accertamenti in corso per il rilascio delle informazioni antimafia ad una società di Padova, impegnata tra l’altro nell’esecuzione dei lavori del Mose di Venezia. Vedi anche la risposta del Governo all’interrogazione  4-10327

Il Governo ha risposto in data 5 febbraio 2015 all’interrogazione 3-01276 sull’efficacia dei controlli antimafia e sui casi in cui sarà possibile per le aziende ricorrere all’autocertificazione sostitutiva antimafia dopo l’entrata a regime della banca dati nazionale unica della documentazione antimafia.

Il Governo ha risposto in data 8 gennaio 2014 all’interrogazione 4-03126 (già interpellanza 2-00214) sui criteri adottati per l’emanazione dell’interdittiva antimafia in caso di rapporti di parentela dei titolari di un’azienda con altri soggetti colpiti da analoga interdittiva.

Il Governo ha risposto in data 7 novembre 2014 all’interpellanza urgente 2-00737riguardante le iniziative amministrative e legislative volte a contrastare i fenomeni di corruzione nella gestione degli appalti pubblici, con particolare riferimento ai lavori dell’Expo.

Il Governo ha risposto in data 5 giugno 2014  all’interrogazione 5-02939 presentata presso la Commissione Ambiente della Camera riguardante le Iniziative assunte in merito alla realizzazione del sistema MOSE e la revisione, a tutela dei principi di trasparenza e legalità, della disciplina sugli appalti pubblici.

La Commissione Ambiente della Camera ha discusso e approvato in data 27 marzo 2014 e 9 aprile 2014 la risoluzione 7-00285 riguardante la pronta attivazione della Banca dati nazionale sugli appalti pubblici di cui all’articolo 6-bis del codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (decreto legislativo n. 163 del 2006) a legge e la riduzione degli oneri amministrativi.