Progetti di legge in discussione nella XVIII legislatura: quadro generale

In attesa della formazione del nuovo Governo, l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo è stato affidato a due Commissioni speciali, costituite presso la Camera ed il Senato. Tra i provvedimenti in questione risultano attualmente due schemi di decreto legislativo in attuazione della riforma del codice antimafia.

 

Atto Governo n. 13 Schema di decreto legislativo recante disposizioni per disciplinare il regime di incompatibilità degli amministratori giudiziari, dei loro coadiutori, dei curatori fallimentari, e degli altri organi delle procedure concorsuali (ex legge n. 161 del 2017, art. 33, commi 2 e 3)

 

Atto Governo n. 14 Schema di decreto legislativo recante disposizioni per la tutela del lavoro nell’ambito delle imprese sequestrate e confiscate (ex legge n. 161 del 2017, art. 34)

Il provvedimento disciplina le misure di sostegno ai lavoratori e alle imprese sottoposte ad amministrazione giudiziaria, al fine di favorire l’emersione del lavoro irregolare ed il contrasto dell’intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro, nei limiti degli stanziamenti previsti dalla legge di riforma del codice antimafia. In particolare è prevista:

– la corresponsione del trattamento straordinario di integrazione salariale ai lavoratori sospesi dal lavoro o impiegati ad orario ridotto, ad eccezione dei dipendenti soggetti a misure di prevenzione o ad indagini per reati di mafia o comunque coinvolti nella precedente gestione dell’azienda (art. 1);

– la corresponsione di una un’indennità mensile della durata di quattro mesi per i lavoratori “irregolari” il cui rapporto di lavoro sia stato risolto dall’amministratore giudiziario, e che non abbiano i requisiti di anzianità contributiva e lavorativa per accedere al trattamento NASpI – Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (art. 2);

–  ampliamento dell’ambito di applicazione e dell’importo dei finanziamenti agevolati e delle garanzie per operazioni finanziarie in favore di alcune categorie di imprese sequestrate e delle imprese che rilevino tali complessi aziendali, di cui alla legge di stabilità per il 2016 (art. 3).

Per maggiori approfondimenti consulta il dossier del Servizio Studi di Camera e Senato.

 

(ultimo aggiornamento 14 aprile 2018)