Riforma del codice degli appalti: l’attuazione della delega

Premessa. Le Camera hanno approvato la legge n. 11 del 2016 di delega al Governo per la riforma del codice degli appalti (leggi questa scheda).

Iter parlamentare. Lo schema di decreto legislativo è stato trasmesso alle Camere per l’espressione del parere da parte delle competenti Commissioni parlamentari. La Commissione Ambiente della Camera ha avviato l’esame il 15 marzo 2016, proseguendolo nelle sedute del 17 marzo 2016, del 23 marzo 2016, del 31 marzo 2016, del 5 aprile 2016 e del 6 aprile 2016 (nel corso della quale è stata presentata una proposta di parere). Il parere della Commissione, molto articolato (su alcuni aspetti il Governo ha espresso riserve) è stato votato nella seduta del 7 aprile 2016.

La Commissione Lavori pubblici del Senato ha avviato l’esame nelle sedute del 15 marzo 2016, 16 marzo 2016, 24 marzo 2016, 30 marzo 2016, 31 marzo 2016 e 5 aprile 2016. Il parere della Commissione (in larghissima parte coincidente con quello della Commissione Ambiente della Camera) è stato votato nella seduta del 7 aprile 2016.

Il 17 marzo 2016 è stato ascoltato a Commissioni riunite il presidente dell’Autorità anticorruzione, mentre il 30 marzo 2016 è stato ascoltato il Ministro per le infrastrutture.

Ai fini dell’espressione del parere da parte delle Commissioni sono stati acquisiti i pareri del Consiglio di Stato e della Conferenza unificata Stato autonomie locali.

Il provvedimento è stato oggetto di esame anche da parte della Commissione Bilancio della Camera il 30 marzo 2016 (che ha espresso il parere il 6 aprile 2016) e della Commissione Lavoro della Camera, che ha espresso il proprio parere il 31 marzo 2016. Per il parere della Commissione Affari sociali della Camera clicca qui.

Per una sintesi dello schema di decreto legislativo vedi il dossier del Servizio studi della Camera; per ulteriori approfondimenti consulta quest’altro dossier sempre del Servizio studi.

Il nuovo codice. Il testo del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 19 aprile 2016.

Il decreto legislativo correttivo. Il Governo ha presentato alle Camere uno schema di decreto legislativo (Atto 397) con numerose disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo n. 50 del 2016. Per maggiori informazioni su questo testo e sulla discussisone parlamentare sulle proposte di modifica del codice degli appalti leggi questa scheda.

(ultimo aggiornamento 14 marzo 2017)