Raccontiamoci le mafie: il resoconto della seconda giornata e gli eventi del 26 settembre

Si è tenuto lunedì 25 settembre a Gazoldo degli Ippoliti, nell’ambito della seconda giornata di “Raccontiamoci le mafie”, rassegna organizzata dal Comune di Gazoldo in collaborazione con Avviso Pubblico, l’incontro “Memoria e impegno: come combattere le mafie nel XXI secolo”.

Nel corso della serata è stata inaugurata la mostra “La guerra, una storia siciliana” di Tony Gentile, fotoreporter della Reuters e autore dell’ultimo scatto che il 27 marzo 1992 ritrasse assieme Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. La mostra sarà visitabile nella sede del Comune di Gazoldo degli Ippoliti fino al 25 ottobre.

“La mostra racconta un pezzo di storia della Sicilia, attraverso le foto di fatti di cronaca, grandi e piccoli – ha spiegato Tony Gentile –  A Palermo negli anni Ottanta e Novanta c’è stata una guerra, rappresentata dai morti per strada, dall’esercito nelle città. Il dovere di un giornalista è raccontare e io credo, raccontando Palermo, la mia città, di aver raccontato la mia regione quanto il mio Paese. Abbiamo chiamato la mostra ‘Una storia siciliana’, ma è una storia più che italiana, direi internazionale”.

A seguire è stato presentato il dossier di Avviso Pubblico, curato dall’Osservatorio Parlamentare, “Prevenire e contrastare mafie e corruzione: cosa ha fatto il Parlamento nella XVII Legislatura”, un riassunto delle normative approvate e di quelle ancora in attesa di approvazione dal 2013 ad oggi.

“Abbiamo realizzato questo lavoro con l’intento di fornire un monitoraggio il più approfondito possibile, e a disposizione di tutti, del lavoro svolto fin qui dalle Camere, ora che la legislatura volge al termine – ha sottolineato Giulio Marotta, responsabile dell’Osservatorio Parlamentare di Avviso Pubblico – Osservata dall’ottica della nostra associazione, l’impressione che se ne trae è che il contrasto a mafie e corruzione non sia sempre stata una priorità del nostro Parlamento”.

“Uno dei quattordici comitati di cui si compone la Commissione Antimafia analizza le infiltrazioni mafiose negli Enti locali –  ha dichiarato Luigi Gaetti, Vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia – Stiamo ultimando la relazione sui Comuni sciolti per mafia, in cui analizziamo il grande lavoro svolto dalla Prefetture e mettiamo in evidenza alcune criticità nella gestione delle amministrazioni comunali, soprattutto in relazione a poteri e contrappesi”.

“Eravamo abituati a riconoscere solo le mafie tradizionalmente individuate – ha evidenziato Davide Mattiello, deputato e relatore del Codice antimafia – Poi la società ha faticato ad accettare che queste organizzazioni criminali fossero attive anche se lontane dai luoghi d’origine. Oggi il modo mafioso di organizzare il crimine è un metodo che altre organizzazioni criminali stanno imparando e di cui dobbiamo prendere coscienza, come società, da Nord a Sud”.

“Contrastare le organizzazioni criminali è una questione di coerenza – ha chiosato Massimo Mezzetti, assessore alla Legalità della Regione Emilia Romagna – A partire dai cittadini, nella loro capacità di misurarsi quotidianamente con le piccole illegalità, fino alle Istituzioni. Se lo Stato afferma una cosa e ne fa un’altra, come talvolta è accaduto su temi quali gli appalti e il gioco d’azzardo, anche i cittadini rimangono spiazzati”.

La terza giornata di Raccontiamoci le mafie si è invece aperta questa mattina con i ragazzi dell’Istituto Tecnico Statale per le Attività Sociali “Andrea Mantegna” di Mantova, che hanno dialogato sul tema delle mafie con Tony Gentile e Azzolino Ronconi, Presidente della Consulta Territoriale.

Nel pomeriggio sempre a Mantova, presso la Sala Consiliare della Provincia, alla presenza dei membri della Consulta Territoriale per la legalità e degli Amministratori locali mantovani, si svolgerà alle ore 17:30 la presentazione del Rapporto 2016 redatto da Avviso Pubblico “Amministratori sotto tiro”.

Ne parleremo insieme ad Azzolino Ronconi, Presidente della Consulta Territoriale, Nicola Leoni, Sindaco di Gazoldo degli Ippoliti e Vice presidente di Avviso Pubblico e Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico.

L’ultimo appuntamento della giornata si svolgerà alle ore 21 presso la Villa Comunale di Gazoldo degli Ippoliti, dove sarà presentato il libro di Caterina Chinnici “È così lieve il tuo bacio sulla fronte”, alla presenza dell’autrice. Modera Lorenzo Frigerio, giornalista di “Libera informazione”.

Per maggiori informazioni visita il sito: www.raccontiamocilemafie.it

[button size=”medium” link=”http://www.avvisopubblico.it/home/raccontiamoci-le-mafie-il-resoconto-della-giornata-di-apertura-e-gli-eventi-del-25-settembre/” type=”wide” linking=”new-window”]Leggi il resoconto della giornata di apertura[/button]

[button size=”medium” link=”http://www.avvisopubblico.it/home/wp-content/uploads/2017/08/Pieghevole-RLM.pdf” type=”wide” linking=”new-window”]Scarica il Programma[/button]

[button size=”medium” link=”http://www.avvisopubblico.it/home/wp-content/uploads/2017/09/RS-RLM-25-Sett..pdf” type=”wide” linking=”new-window”]Scarica la Rassegna stampa[/button]

Condividi