Raccontiamoci le mafie: a Gazoldo (MN), dal 24 settembre al 1° ottobre. In apertura il Presidente Grasso e don Ciotti. Presenti anche Abbate, Bianconi, Caselli, Chinnici e Dalla Chiesa

Una settimana di eventi culturali aperti al pubblico. Presentazioni di libri su mafie, corruzione e legalità, spettacoli teatrali, incontri con gli studenti ma anche corsi di formazione per docenti e la mostra fotografica di Tony Gentile dal titolo ‘La guerra, una storia siciliana’.

Questo e molto altro è “Raccontiamoci le mafie”, la rassegna organizzata per il terzo anno consecutivo dal Comune di Gazoldo degli Ippoliti (MN) in collaborazione con Avviso Pubblico, che si terrà dal 24 settembre al 1° ottobre.

‘Raccontiamoci le mafie’ aprirà il 24 settembre, alle ore 16,45, con l’intitolazione del Parco comunale al 21 marzo – Giornata nazionale in memoria delle vittime innocenti delle mafie.
Ospiti d’onore della giornata saranno il Presidente del Senato, Pietro Grasso e il Presidente di Libera, don Luigi Ciotti, che saranno intervistati da Gian Antonio Stella, giornalista del Corriere della Sera. Insieme a loro saranno presenti: Roberto Montà, Presidente di Avviso Pubblico, Margherita Asta, figlia di Barbara Rizzo e sorella di Salvatore e Giuseppe Asta, uccisi il 2 aprile 1985 nella strage di Pizzolungo, e il nuovo procuratore capo di Mantova Manuela Fasolato. Un incontro che vuole sottolineare quanto sia importante continuare a chiedere e pretendere verità per poter riscrivere la storia ed impegnarsi affinché certe cose non succedano più.
Alle ore 19,30 si svolgerà un aperitivo con i prodotti di Libera Terra. Successivamente ci sposteremo a Medole, presso il teatro comunale, dove alle ore 21,30, si terrà lo spettacolo teatrale Io Emanuela, agente di scorta di Paolo Borsellino che, attraverso il racconto delle piccole e grandi scelte che Emanuela Loi fece nella sua breve esistenza, sfiora senza retorica anche gli eventi della nostra storia più recente. Regia di Sara Poli, con Laura Mantovi.

La rassegna proseguirà il lunedì 25 settembre, dalle ore 20:30, con un incontro serale dal titolo “Memoria e impegno: come combattere le mafie nel XXI secolo?”. Saranno presenti: Luigi Gaetti, Vice Presidente Commissione Parlamentare Antimafia; Davide Mattiello, parlamentare; Giulio Marotta, Responsabile dell’Osservatorio parlamentare di Avviso Pubblico; Massimo Mezzetti, Assessore alla cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità della Regione Emilia Romagna e Vicepresidente di Avviso Pubblico. Modera: Duccio Facchini, capo redattore di Altraeconomia.
Durante la serata sarà inaugurata, alla presenza dell’autore, la mostra fotografica di Tony Gentile intitolata “La guerra, una storia siciliana” e saranno presentati il libro omonimo, scritto da Davide Enia e curato da Giuseppe Prode, insieme al Dossier ‘Prevenire e contrastare mafie e corruzione. Cosa ha fatto il Parlamento nella XVII Legislatura? Cosa resta da fare?‘, curato dall’Osservatorio Parlamentare di Avviso Pubblico.

Martedì 26 settembre ci sposteremo a Mantova, presso la Consulta provinciale per la legalità dove si svolgerà la presentazione del Rapporto 2016 di Avviso Pubblico “Amministratori sotto tiro”. Ne parleremo insieme ad Azzolino Ronconi, Presidente della Consulta provinciale per la legalità; Nicola Leoni, Sindaco di Gazoldo degli Ippoliti e Vice presidente di Avviso Pubblico e Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico.
A seguire alle ore 21 torneremo alla Villa comunale di Gazoldo degli Ippoliti dove si svolgerà la presentazione del libro di Caterina Chinnici ‘E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte‘. Modera Lorenzo Frigerio, giornalista di “Libera informazione”.

Mercoledì 27 settembre, presso la Biblioteca comunale di Gazoldo, si svolgeranno due nuovi appuntamenti: alle ore 18,30, sarà presentato il libro “Fuoco criminale. La ‘ndrangheta nelle terre del Po”, con l’autrice Rossella Canadè, giornalista della Gazzetta di Mantova, Luigi Caracciolodocente di storia delle organizzazioni criminali presso l’Istituto FDE di Mantova e Guido Papalia, ex procuratore di Verona. Modera: Paolo Boldrini, Direttore della Gazzetta di Mantova; alle ore 21, si svolgerà la presentazione di  “Under – Giovani, mafie e periferie”. Intervengono gli autori Danilo Chirico, giornalista, scrittore e autore televisivo, e Marco Carta, giornalista. Modera: Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico.

Il pomeriggio di giovedì 28 settembre, dalle ore 17, presso la Biblioteca comunale di Gazoldo, si svolgerà un incontro sul tema “Legalità come corresponsabilità: NEXUS, un laboratorio al servizio della comunità. Testimonianze di operatori e protagonisti di azioni di giustizia riparativa”. Dopo la proiezione del video “Le pettorine gialle“, video girato all’EXPO di Milano dove vi hanno lavorato detenuti ammessi al lavoro all’esterno, interverranno: Diva Polidori, Patrizia Ciardiello e Simona Pezzali. Successivamente si svolgerà una tavola rotonda con Silvia Beccari, Cleopatra Giazzoli, Simona Pezzali e Monica Mazzoni, Gloria Trombini, Angelo Puccia e Iacopo Rebecchi. L’incontro chiuderà con due testimonianze: una diretta (racconto di un imputato della sua esperienza) e un’ultima lettura di un testo di un’affidata in prova al servizio sociale, sempre a cura di Simona Pezzali.

Alle ore 21 si svolgerà la presentazione del libro “L’Assedio” insieme all’autore Giovanni Bianconi, giornalista del Corriere della Sera. Modera: Giovanni Viafora, giornalista del Corriere del Veneto.

Venerdì 29 settembre, un solo incontro alle ore 21, presso la Villa comunale di Gazoldo, con Lirio Abbate, giornalista de L’Espresso, che presenterà il suo libro “La lista. Il ricatto alla Repubblica di Massimo Carminati”. Modera: Paolo Biondani, giornalista de L’Espresso.

Altri due incontri sono previsti per il sabato 30 settembre. Alle ore 18:30, presso la Biblioteca comunale, si svolgerà la presentazione del libro “Anticorruzione Pop”. Intervengono gli autori: Leonardo Ferrante, di Libera Gruppo Abele, e Alberto Vannucci, professore associato in Scienza Politica presso l’Università di Pisa. Modera: Roberto Fasoli, membro dello staff nazionale di Avviso Pubblico. A seguire, alle ore 21, l’autore Isaia Sales, saggista e docente universitario, presenterà il suo libro “I preti e i mafiosi”, insieme a Monsignor Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace e ad Antonio Viscomi, Vicepresidente della Regione Calabria e membro del Direttivo di Avviso Pubblico. Modera: Antonio Maria Mira, giornalista di Avvenire.

La Rassegna si concluderà domenica 1° ottobre con due importanti eventi. Uno pomeridiano, alle ore 18, dal titolo “Quali mafie e quale antimafia a 25 anni dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio”. Ne parleremo insieme a Gian Carlo Caselli, magistrato ed ex procuratore di Palermo e Torino, Giovanni Paparcuri, superstite della strage in cui morì il giudice Rocco Chinnici, Nando dalla Chiesa, docente universitario, giornalista e scrittore e Michele Albanese, giornalista e responsabile legalità per la FNSI. Modera il dibattito: Paolo Borrometi, giornalista e scrittore. Al termine dell’incontro sarà consegnata una copia della Costituzione italiana ai diciottenni del 2017.
La sera, alle ore 21, ci sposteremo all’Auditorium “Pigozzi” (via dell’Artigianato) dove si svolgerà lo Spettacolo teatrale “Tutto quello che sto per dirvi è falso”. Regia di Maurizio Cardillo, con Tiziana Di Masi.

Durante tutta la settimana della rassegna, oltre i numerosi eventi programmati sopra descritti, si svolgeranno diversi incontri nelle scuole di Gazoldo e della provincia con Damiano Tommasi, Massimiliano Saccani, Tony Gentile, Azzolino Ronconi, Danilo Chirico, Riccardo Guido, Michele Albanese, Marcello Ravveduto, Paola Bruschi, Pierpaolo Romani, Leonardo Ferrante, Tiziana Di Masi, Paolo Borrometi. Si ringraziano i Dirigenti, gli insegnanti e gli studenti degli Istituti Superiori “San Giovanni Bosco” di Gazoldo, “Andrea Mantegna” di Mantova, “Giovanni Falcone” di Asola, “Belfiore” di Mantova, “Bonomi Mazzolari” di Mantova, IC di Curtatone e IC Ceresara, per la collaborazione e l’accoglienza riservata.

Un vero e proprio percorso di “formazione civile” che si propone di ricordare le vittime innocenti delle mafie grazie alla testimonianza di persone impegnate a vario titolo a dimostrare come legalità, responsabilità e giustizia non possono essere solo parole, ma devono diventare impegno costante e credibile delle nostre vite.

Per maggiori informazioni: www.raccontiamocilemafie.it

Scarica il Programma

 

 

Resta informato sull'attività di Avviso Pubblico!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Posted in: