Un Dossier redatto dall’Osservatorio parlamentare di Avviso Pubblico in cui sono analizzati i provvedimenti di legge adottati nella XVII legislatura in materia di contrasto della criminalità organizzata e di trasparenza della pubblica amministrazione.

Molte leggi importanti sono state approvate. Il provvedimento di maggior rilievo è senza dubbio la riforma del Codice antimafia. Meritano una particolare segnalazione anche la legge sugli ecoreati, il provvedimento in materia di scambio elettorale politico-mafioso, e l’aumento delle pene per il reato di associazione mafiosa di cui al 416 bis; significativi risultati si attendono dal nuovo codice degli appalti per quanto riguarda la corretta gestione degli affidamenti pubblici. In materia di trasparenza vanno citati i provvedimenti che aumentano le pene per i reati contro la pubblica amministrazione e quelli che favoriscono l’accesso agli atti da parte dei cittadini, riducendo sensibilmente i documenti riservati. Risultano altresì approvati gli interventi a tutela degli amministratori locali sotto tiro, oggetto di atti di intimidazione collegati alla loro attività politica, per il contrasto del caporalato e sull’istituzione del 21 marzo quale Giornata in memoria delle vittime di mafia.

Il Rapporto fornisce anche un lungo elenco di proposte di legge il cui iter non si è ancora completato nonostante siano già state oggetto di approfondito dibattito in Parlamento. Tra queste la normativa sui testimoni di giustizia. Mancano all’appello anche altri importanti provvedimenti in materia di lotta alla contraffazione e al gioco d’azzardo. Analogamente, non hanno concluso il proprio iter le proposte di legge sulla trasparenza dei partiti politici e sulla disciplina delle lobbies.