In questa scheda è fornito un quadro riassuntivo della discussione parlamentare dei diversi progetti di legge per i quali è stato avviato l’iter presso Camera o Senato.


  1. MISURE ANTIMAFIA

Iter in corso

Atto Senato 510 Modifica dell’art. 416-ter del codice penale in materia di voto di scambio politico-mafioso

La 2a Commissione Giustizia del Senato ha avviato il 10 settembre 2018 l’esame della proposta di legge, volta rendere più stringente le disposizioni in materia, già oggetto di una revisione nella scorsa legislatura con la legge n. 62 del 2014. Il dibattito è proseguito nelle sedute del 26 settembre 2018 (clicca qui e qua), 9 ottobre 2018, 16 ottobre 201817 ottobre 2018 (con l’approvazione di un emendamento; vedi AS 510/A). La discussione in Aula, inizialmente calendarizzata il 9 ottobre 2018, ha avuto avvio il 23 ottobre 2018; per concludersi con l’approvazione del testo nel corso della seduta del 24 ottobre 2018. Il provvedimento è stato incardinato presso la II Commissione Giustizia della Camera il 4 dicembre 2018 (AC 1302), in abbinamento all’AC 766 vertente sulla medesima materia. Per maggiori informazioni vedi il dossier del Servizio Studi del Senato.

 

Iter concluso

Atto Senato 840 Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata

Il decreto-legge n. 113 del 2018 contiene delle modifiche concernenti la normativa antimafia, i beni confiscati e lo scioglimento dei comuni per infiltrazioni della criminalità organizzata. Il testo è stato convertito in legge, con modificazioni, il 28 novembre 2018 (legge n. 132 del 2018). Per maggiori informazioni leggi questa scheda.

In attesa della formazione del nuovo Governo, l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo era stato affidato a due Commissioni speciali, costituite presso la Camera ed il Senato. Tra i provvedimenti in questione i due schemi di decreto legislativo in attuazione della riforma del codice antimafia.

Atto Governo n. 13 Decreto legislativo recante disposizioni per disciplinare il regime di incompatibilità degli amministratori giudiziari, dei loro coadiutori, dei curatori fallimentari, e degli altri organi delle procedure concorsuali (ex legge n. 161 del 2017, art. 33, commi 2 e 3)

Il provvedimento (ora decreto n. 54 del 2018) è volto ad assicurare la massima trasparenza delle procedure di affidamento, da parte della magistratura, degli incarichi di amministratore giudiziario dei beni confiscati (e dei loro coadiutori). Per un’analisi dei contenuti e dell’iter parlamentare del provvedimento leggi questa scheda.

Atto Governo n. 14 Schema di decreto legislativo recante disposizioni per la tutela del lavoro nell’ambito delle imprese sequestrate e confiscate (ex legge n. 161 del 2017, art. 34)

Il provvedimento (ora decreto n. 72 del 2018) disciplina le misure di sostegno ai lavoratori e alle imprese sottoposte ad amministrazione giudiziaria, al fine di favorire l’emersione del lavoro irregolare ed il contrasto dell’intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro, nei limiti degli stanziamenti previsti dalla legge di riforma del codice antimafia. Per un’analisi dei contenuti e dell’iter parlamentare del provvedimento leggi questa scheda.


   2. GIOCO D’AZZARDO

Iter in corso

Sui contenuti dei progetti di legge presentati presso Camera e Senato leggi questa scheda.

 

Iter concluso

Atto Camera 924  Conversione in legge del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87, recante disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese

Il provvedimento contiene il divieto assoluto di pubblicità dei giochi d’azzardo e delle scommesse e altre misure di contrasto della dipendenza da gioco. Il decreto legge  è stato definitivamente approvato dal Senato il 7 agosto 2018 (legge n. 96 del 2018). Per maggiori informazioni su contenuti e iter parlamentare leggi questa scheda.


  3. NORME IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA

Iter in corso

Atto Camera 491 Disposizioni in materia di trasparenza dei rapporti tra le imprese produttrici, i soggetti che operano nel settore della salute e le organizzazioni sanitarie

La XII Commissione Affari sociali della Camera ha avviato l’11 settembre 2018 l’esame del provvedimento, volto a garantire la conoscibilità delle informazioni riguardanti le elargizioni dirette e indirette a coloro che operano nel settore della salute. Nelle sedute del 10 ottobre 2018, 11 ottobre 2018, 16 ottobre 201823 ottobre 2018, 30 ottobre 2018 e 6 novembre 2018 la Commissione ha svolto alcune audizioni informali. Il dibattito è proseguito nelle sedute del 7 novembre 2018 e 20 novembre 2018. La discussione in Aula è prevista a dicembre 2018. Per maggiori informazioni vedi il dossier del Servizio Studi della Camera.

Atto Camera 1189 Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione

L’esame del provvedimento (c.d. “Spazzacorrotti”), finalizzato a potenziare l’attività di prevenzione, accertamento e repressione dei reati contro la pubblica amministrazione e a garantire maggiore trasparenza nei finanziamenti alla politica, ha avuto avvio il 4 ottobre 2018 presso le Commissioni riunite I Affari costituzionali e II Giustizia della Camera. Esse hanno dapprima deliberato un ciclo di audizioni informali: nella seduta del 10 ottobre 2018, in particolare, si è svolta l’audizione del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione; nuove audizioni si sono tenute anche il 15 ottobre 2018, 18 ottobre 2018 e 19 ottobre 2018. Il dibattito è proseguito nelle sedute del 25 ottobre 2018, 5 novembre 2018, 6 novembre 2018 e 8 novembre 2018. Il 12 novembre 2018 è stata svolta un’altra serie di audizioni informali. La discussione sull’articolato è quindi ripresa il 13 novembre 2018 con l’abbinamento all’AC 765 in materia di prescrizione dei reati, ed è proseguita il 14 novembre 2018, 15 novembre 2018 e 16 novembre 2018, con l’approvazione di alcuni emendamenti (vedi AC 1189-765-A). L’esame dell’Aula, inizialmente calendarizzato il 12 novembre 2018, ha avuto avvio il 19 novembre 2018. Nel corso della seduta del 20 novembre 2018 la Camera ha respinto alcune questioni pregiudiziali; il 21 novembre 2018 sono stati approvati alcuni emendamenti e il 22 novembre 2018 il testo ha superato la votazione finale dell’Assemblea. Il disegno di legge è stato quindi incardinato presso la 2a Commissione Giustizia del Senato il 23 novembre 2018 (AS 955). Il dibattito è proseguito nelle sedute del 26 novembre 2018, 27 novembre 2018, 28 novembre 2018 (clicca qui e qua), 4 dicembre 2018 e 5 dicembre 2018 (clicca qui e qua), con l’approvazione di un emendamento (vedi AS 955-A). La discussione in Aula ha avuto inizio il 12 dicembre 2018, con il respingimento di due questioni pregiudiziali e la posizione della questione di fiducia da parte del Governo, votata e approvata il 13 dicembre 2018. Essendo stato emendato dal Senato, il testo torna dunque alla Camera per la seconda lettura (AC 1189-B). Per maggiori informazioni leggi questa scheda.


  4. APPALTI

Iter concluso

Atto Camera 1209 Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze

Il provvedimento consente di derogare alla normativa in materia di appalti, relativamente alla fase di ricostruzione conseguente al crollo del viadotto autostradale noto come ponte Morandi (nel comune di Genova). Il decreto è stato convertito in legge dalle Camere il 15 novembre 2018 (legge n. 130 del 2018). Per maggiori informazioni su contenuti e iter parlamentare leggi questa scheda.


  COMMISSIONI DI INCHIESTA PARLAMENTARI

Per la discussione delle proposte riguardanti le Commissioni di inchiesta, bicamerali o monocamerali, vedi le voci Commissione antimafia e Commissione rifiuti.

 

(Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2018)