Ecoreati, appalti, criminalità e corruzione: ne parliamo sabato 1° ottobre, a Gazoldo (MN), insieme a Giuseppe Antoci, Sandro Ruotolo, Manuela Fasolato e Annamaria Torre

Alcune piccole variazioni per gli incontri di sabato 1° ottobre a “Raccontiamoci le mafie”, la rassegna di autori e libri su mafie, legalità e giustizia, organizzata dal Comune di Gazoldo degli Ippoliti in collaborazione con Avviso Pubblico e la partecipazione del Consiglio regionale della Lombardia, EMG (Ente Manifestazioni Gazoldo), il Sistema Bibliotecario Ovest Mantovano, Libera contro le mafie, Coop Alleanza 3.0, CSVM e Radio Bruno.

Il primo appuntamento, previsto per le 15.30 presso la Biblioteca comunale, sarà la presentazione del libro Vivi da morire, scritto dai giornalisti Piero Melati e Francesco Vitale ed edito da Bompiani. Il libro racconta storie di mafia e coraggio, di eroi conosciuti e di persone dimenticate. A moderare l’evento Paolo Butturini, responsabile FNSI per la formazione.

A seguire, un unico incontro con inizio alle ore 17, presso la Villa comunale, su Ecomafie&Appalti, con un focus sulle infrazioni nel settore dei rifiuti, del cemento fino alle rinnovabili alimentate dal fenomeno della corruzione, partendo dal libro Il sindaco gentile. Gli appalti, la camorra e un uomo onesto, scritto da Marcello Ravveduto, docente di Public & Digital History presso l’Università di Salerno, ed edito da Melampo Editore. Oltre l’autore interverranno il Presidente del Parco dei Nebrodi, più volte minacciato, Giuseppe Antoci, il giornalista Sandro Ruotolo, il magistrato Manuela Fasolato, e la figlia di Marcello, Torre, Annamaria. A moderare il dibattito Francesco Vignola, Coordinatore del Dipartimento Formazione di Avviso Pubblico.

In serata, alle ore 21.00, è previsto, presso il Centro Polivalente La Fenice, Cravattari, lo spettacolo curato dalla compagnia di teatro sociale A menesta di Napoli, che racconterà la drammatica storia di una famiglia napoletana che, nell’indifferenza generale, viene trascinata nel vortice inarrestabile dell’usura.

La settimana di Raccontiamoci le mafie proseguirà, fino a domenica 2 ottobre, con eventi culturali aperti a scuole, cittadini e amministratori locali volti a valorizzare e a promuovere memoria e impegno civile. Incontri, presentazioni di libri su mafie, corruzione e legalità, spettacoli teatrali, concerti, per sottolineare l’importanza e il valore della conoscenza come principale strumento di prevenzione e contrasto ai fenomeni criminali e corruttivi e come veicolo di costruzione e diffusione della cultura di corresponsabilità e di cittadinanza attiva.

Gli eventi saranno tutti gratuiti e si svolgeranno presso la Villa comunale e la Biblioteca comunale, in via Marconi 126.

Per seguire tutti gli aggiornamenti, vedere le foto e i video della Rassegna clicca qui

Resta informato sull'attività di Avviso Pubblico!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.